Rosatellum : una pseudo strana Riforma di una Legge Elettorale in parte maggioritario ed in parte proporzionale !

Si tratta di una Riforma Elettorale, dopo le Sentenze della Corte Costituzionale, che attualmente contempla un sistema misto : in parte maggioritario ed in parte proporzionale, che ben poco si discosta dal sistema Mattarellum dove la quota maggioritaria era al 75%, mentre quella nuova è di poco il 36%.

I Collegi Uninominali alla Camera dei Deputati sono 231, più quello della Valle d’Aosta, mentre al Senato della Repubblica sono 109, più quello della Valle d’Aosta e 6 in Trentino-Alto Adige, dove il candidato ottiene il seggio avendo “ conquistato” più voti nel maggioritario, dove le Forze Politiche formano delle coalizioni, mentre i residui seggi vengono assegnati con riparto proporzionale, al Senato su base alla Legge Regionale, a Liste o Coalizioni di Liste, mentre la soglia minima per accedere al riparto è del 3% per le liste singole e del 10% per le coalizioni.

Dentro le coalizioni non vengono computati i voti delle liste sotto l’1%, una regola che serve per limitare il fenomeno delle liste di comodo, il tutto con una unica scheda elettorale dove vengono inseriti i nomi dei candidati nel Collegio Uninominale, con parte uguale tra uomini e donne, con accanto il contrassegno dei Partiti, mentre i Parlamentari eletti nelle Liste Estere sono 12 per la Camera e 6 per il Senato . Continua a leggere

Pubblicato in Varie | Commenti disabilitati su Rosatellum : una pseudo strana Riforma di una Legge Elettorale in parte maggioritario ed in parte proporzionale !

Non vi è nessuna pietà umana nei confronti di minori, disabili, fanciulle, donne che subiscono violenze !

Anche se quasi giornalmente assistiamo ad episodi incivili, infamanti, irresponsabili, parti offese con una eutanasia mascherata, diniego della vita, aborti, infibulazioni, stalking, stupri, abusi sessuali specie quelli su minori disabili o handicappati psichici, soprusi, angherie, omicidi, suicidi su persone deboli ed indifese che avvengono, anche, nelle mura domestiche tutto ciò ci lasciano allibiti, sconcertati, attoniti, increduli !

Questi “drammatici avvenimenti”, ormai da troppo tempo ricorrenti e di grande rilievo sociale che si verificano “allegramente” , ci fanno pensare che il n/s Ordinamento Giuridico è privo di Leggi di “protezione” ?

Queste “pazzie”, che sotto questo aspetto in breve vogliamo esaminare, sono in larga misura la logica conseguenza di menti psichicamente instabili e gli autori sono tali e tanti, malgrado che sono state espresse da troppi anni perplessità sulla carenza di strutture adeguate dove “albergare” i malati psichici.

Il perdurare di questi atroci episodi lasciano le Istituzioni indifferenti, sorde, svuotate di ogni sensibilità e responsabilità per la sicurezza dei cittadini. 

Le famiglie dove vi sono quei tipi di “malati” sono state costrette a ricorrere, invano, alla ricerca di un posto dignitoso nella Sanità Italiana, costrette a soluzioni davvero precarie ed obbligate ad avviare questi “ cenerentoli della Sanità”, costretti a subire una vita ed una dura realtà, rivolgendosi verso Istituti Religiosi Cattolici o non Cattolici , peggio ancora, verso esose Strutture Ospedaliere Private. Continua a leggere

Pubblicato in Principi non negoziabili, Varie | Commenti disabilitati su Non vi è nessuna pietà umana nei confronti di minori, disabili, fanciulle, donne che subiscono violenze !

E’ impellente e necessaria una Direttiva Comunitaria sul disagio psichico valida in tutti gli Stati UE

Gentile Presidente Tajani
Presidente del Parlamento Europeo
Rue Wiertz, 69
1047 Bruxelles ( Belgio)

 Oggetto : E’ impellente e necessaria una Direttiva Comunitaria sul disagio psichico valida in tutti gli Stati UE . 

Gentile Signor Presidente,

mi permetta farLe giungere quanto segue, con la speranza e con la certezza che quanto richiedo sarà da Lei valutato per il bene di tutta l’Europa .

“ La Commissione non prevede di proporre una Direttiva sulla salute mentale e ricorda che, in forza del Trattato sul funzionamento della UE, la definizione delle politiche sanitarie nonché l’organizzazione e l’erogazione dei servizi sanitari e delle cure mediche sono di competenza degli Stati Membri “ ( Prot. IT E-005932/2012 16.7.2012 John Dalli 16.07.2012 question for oral answer, authors Mario Mauro ) .

Questa è stata la risposta alla richiesta di una Direttiva Comunitaria per la tutela della salute mentale in Europa !

Eppure il “Patto Europeo per la salute mentale ed il benessere”, siglato il 12/13 giugno 2008 a Bruxelles, rappresenta una importante base da cui partire per progredire verso una Legislazione più incisiva nel settore della tutela delle malattie mentali, che consenta di agire in modo uniforme, comunque più efficace in questo delicato ambito sanitario. Continua a leggere

Pubblicato in Principi non negoziabili | Commenti disabilitati su E’ impellente e necessaria una Direttiva Comunitaria sul disagio psichico valida in tutti gli Stati UE

Quali obiettivi voleva e vuole raggiungere la Petizione “Cristiani per servire” al Parlamento Europeo.

La Petizione voleva e vuole richiedere l’adozione da parte del Parlamento Europeo di una Normativa, Risoluzione, Direttiva Comunitaria inerente la malattia mentale, uguale e con la stessa valenza in tutti gli Stati membri della UE.

Iscritta al Ruolo Generale della Presidenza del Parlamento Europeo con il n.1003/2011, la Petizione di “ Cristiani per servire” è stata inoltrata ai sensi del Titolo 5° – art.II-104 della Costituzione Europea e dell’art.227 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea.

In essa veniva richiesta l’adozione da parte del Parlamento Europeo di una Normativa, Risoluzione, Direttiva Comunitaria uguale e con la stessa valenza in tutti gli Stati membri della UE. 

“Uniti nella diversità” è il motto della Costituzione Europea (art.8), Documento che con le altre Regole Generali di libertà sicurezza e giustizia ribadisce la difesa e la tutela della dignità della persona umana, ”compresi i più deboli e bisognosi” come rimarca il Preambolo Generale.

Questo Strumento Costituzionale nel Preambolo Parte 2° comma 3° Carta dei Diritti Fondamentali “pone la persona al centro” dell’azione dell’Unione Europea, costituendo un grande risultato storico-politico-sociale-economico ed importante tappa nel processo d’integrazione dell’Europa. Continua a leggere

Pubblicato in Principi non negoziabili | Commenti disabilitati su Quali obiettivi voleva e vuole raggiungere la Petizione “Cristiani per servire” al Parlamento Europeo.

Cattolici impegnati in politica: ”costruite ponti di dialogo “!

Incontrando domenica 27 agosto 2017 un gruppo di Legislatori Cattolici, Papa Francesco li ha esortati a “costruire ponti di dialogo tra diverse prospettive politiche” e a “promuovere una maggior cura per gli indifesi e gli emarginati, in particolare i molti che sono costretti a lasciare la loro patria”.

La Politica col P maiuscolo come la definisce il Santo Padre, dimostra di essere un chiaccherio  continuo e vano, mentre la Legge Elettorale languisce in un indefinito abisso, ma ci si chiede i Cattolici dove andranno a finire ?

In atto sulla Riforma Elettorale nell’agone politico, argomento che occupa tutti i mass media ed il Parlamento, anche se insistono, pare, giusti premi di maggioranza che garantiscono la governabilità, non devono essere escluse le liste di candidati in previsione ” bloccate ” .

Dopo la dolorosa esperienza della “ dittatura ventennale”, sono stati definiti, con maggiore rigore rispetto allo Statuto Albertino, i principi relativi alle libertà fondamentali introdotte dalla Costituzione, che riconosce l’esistenza di diritti “inviolabili dell’uomo” (art. 2) ed il valore di una particolare dignità propria della persona umana . Continua a leggere

Pubblicato in Principi non negoziabili | Commenti disabilitati su Cattolici impegnati in politica: ”costruite ponti di dialogo “!

Card. Dionigi Tettamanzi, quel grande impegno sociale.

Nella ricorrenza della Sua Scomparsa. 

Una “voce” che sempre si è levata ed ancora continua ad elevarsi, mirata a concetti di carità cristiana e di solidarietà concreta, verso gli ammalati, specie quegli psico-fisici, dimenticati dalle Istituzioni, esseri umani che devono essere sempre tutelati nella loro dignità, nella loro precaria esistenza e non essere dimenticati. 

Quel grande impegno cristiano e sociale, Sua Eminenza Reverendissima, nato a Renate, in provincia di Milano, il 14.3.1934 entrò undicenne nel Seminario Diocesano di Severo San Pietro, dove iniziò gli studi, completati poi nel Seminario di Vengono Inferiore. 

Qui frequentò i corsi istituzionali di teologia, fino alla Licenza ottenuta nel 1957. 

Ordinato sacerdote dall’Arcivescovo Giovanni Battista Montini ed inviato a Roma frequenta la Pontificia Università Gregoriana, conseguendo il dottorato in Sacra Teologia.

 Rientrato in Diocesi  insegna come professore di discipline teologiche nei Seminari minori di Masnago e Severo San Pietro fino al 1966.

In seguito a Vengono Inferiore insegna Morale, svolgendo trattati del matrimonio e delle penitenza ed a Milano sotto il profilo dogmatico-morale e teologia pastorale . Continua a leggere

Pubblicato in Principi non negoziabili | Commenti disabilitati su Card. Dionigi Tettamanzi, quel grande impegno sociale.

Cala vertigiosamente sulla disabilità psicofisica il sipario del teatrino della politica ? Si questo è vero, ma le tragedie causate dalla squilibrio mentale restano ! Le famiglie sono sole, mentre solo la Chiesa Cattolica “ricorda”questa macelleria sociale !

La legge 180 e 833 del 1978, prive del Regolamento d’Applicazione, furono varate accompagnate da polemiche ideologiche ed umanitarie, ma purtroppo, ancora oggi luglio 2017 in questa  Legislatura, le Istituzioni hanno latitato, lasciando incancrenire la “piaga” e così anche il Parlamento, seppellendo nel silenzio drammi consumati nella solitudine delle famiglie e passando nell’indifferenza politica su evitabili tragedie.
Ancora una volta dobbiamo denunciare quante morti sono avvenute e quante ne avverranno pesando sulle coscienze di chi doveva e dovrebbe provvedere.
Nei dibattiti Parlamentari, nelle Leggi Finanziarie, nelle promesse mai mantenute non sono state riconosciute le urgenze di Provvedimenti nei confronti del mondo della sofferenza psico-fisica e le difficoltà economiche delle famiglie nella gestione della malattia in cui si dibatte un proprio componente.

Continua a leggere

Pubblicato in Principi non negoziabili | Commenti disabilitati su Cala vertigiosamente sulla disabilità psicofisica il sipario del teatrino della politica ? Si questo è vero, ma le tragedie causate dalla squilibrio mentale restano ! Le famiglie sono sole, mentre solo la Chiesa Cattolica “ricorda”questa macelleria sociale !

Festa di San Camillo a Villa Serena.

“Più cuore in quelle mani, fratelli, più cuore “ soleva dire San Camillo de Lellis ed è quello che fanno con carisma religioso a servizio degli ospiti e degli ammalati le Reverende Suore Figlie di San Camillo presso la Casa … Continua a leggere

Altre gallerie | Commenti disabilitati su Festa di San Camillo a Villa Serena.

Ma cos’è il budget del ricoverato ? E’ situazione reale che insiste nel mondo della disabilità, del dolore, della sofferenza !!!

Il budget del ricoverato, “situazione” da me constatata, è comunque, una condizione, anomala, drammatica, inquietante, assurda, tutta da verificare da parte delle Istituzioni Legislative anche Europee, che dimostra che si vuol  tendere ad abbandonare al loro destino ammalati, anziani, disabili … Continua a leggere

Altre gallerie | Commenti disabilitati su Ma cos’è il budget del ricoverato ? E’ situazione reale che insiste nel mondo della disabilità, del dolore, della sofferenza !!!

Aumentano i malati cronici tra nord e sud d’Italia nel Rapporto Ossersalute 2016 ?

Nel Rapporto Osservasalute 2016 presentato presso il Policlinico Universitario “Agostino Gemelli” di Roma, presente il ministro della Salute, lo studio giunto alla 14° Edizione, illustra lo stato di salute degli italiani e l’efficacia delle strutture di Assistenza Sanitaria, distribuite sull’intero territorio, monitorate da 180 ricercatori di università ed enti del settore .

Aumentano i malati cronici, nella misura del circa 40%, quindi un maggior carico per la Sanità Pubblica dove sono circa 23 milioni di italiani e di questi il 20 per cento ha due malattie croniche e questi assorbono da soli il 55 per cento delle risorse del Servizio Sanitario Nazionale.

Un esercito per altro molto imponente che aumenta di malati cronici e per questo, documenta il Rapporto, il maggior carico per la Sanità Pubblica, tra i settori più esposti alla crisi economica negli ultimi 15 anni. Continua a leggere

Pubblicato in Principi non negoziabili | Commenti disabilitati su Aumentano i malati cronici tra nord e sud d’Italia nel Rapporto Ossersalute 2016 ?

1 Gennaio 2017 : 50° “Giornata Mondiale della Pace”.

Bisogna portare il nostro messaggio di pace, di giustizia, di serenità soprattutto là dove è necessario, perché i valori etici siano trasmessi alle nuove generazioni, perché il nostro prossimo anche se sconosciuto è verso chi ci sta accanto o che incontriamo nelle strade delle nostre città e dei n/s paesi !

La Giornata Mondiale della Pace voluta da Papa Paolo VI° e la quarta di Papa Francesco, è aperta nel Messaggio con il pensiero “ La non violenza : stile di una politica per la Pace”.

Il principio basilare in cui tutti i popoli devono ambire è condensato nella frase “ Si tratta di un metodo politico fondato sul primato del diritto”.

Questo ammonimento, avvertenza, insegnamento di Papa Francesco affermato con grande coraggio, è di massima importanza e molto attuale in questi critici momenti in cui si cerca di costruire una società in cui tutti siano equamente rappresentati e dobbiamo dare il n/s contributo per un mondo migliore.

La solidarietà è un segno tangibile che tutti dobbiamo dare e non soltanto nei problemi pratici di tutti i giorni, ma anche della crescita spirituale di una società fatta di persone che hanno le loro necessità, i loro desideri, i loro diritti, per un benessere per tutti.

E’ un percorso difficile, fatto di ostacoli, di barriere, di incomprensioni, d’incertezze da superare, ma lo dobbiamo fare con il precipuo scopo di raggiungere traguardi migliori, che possono ottenersi se tutti rispettiamo nel quotidiano i diritti ed i doveri  non solo quelli dei cani e dei gatti, che rispettiamo, ma anche quella della considerazione della famiglia umana !   Continua a leggere

Pubblicato in Principi non negoziabili | Commenti disabilitati su 1 Gennaio 2017 : 50° “Giornata Mondiale della Pace”.

SIRIA/ L’inganno degli Usa e il “change” che i siriani non hanno mai chiesto

di Patrizio Ricci martedì 27 dicembre 2016 Mi sono appassionato delle vicende siriane perché ho conosciuto l’esperienza delle monache trappiste di Azeir in Siria, circostanza avvenuta all’inizio del conflitto. E’ stata suor Annunciata del monastero di Valserena a raccontarmi per … Continua a leggere

Altre gallerie | Commenti disabilitati su SIRIA/ L’inganno degli Usa e il “change” che i siriani non hanno mai chiesto

Ancora una volta ignorati i disabili psico-fisici !

Nell’ultimo “atto” altalenante del teatrino della Politica e del Governo Gentiloni, il quale nel Suo intervento in Parlamento non ha evidenziato la situazione in cui si trovano la moltitudine d’indigenti, di sofferenti, dei disabili psico-fisici, ma  ancora una volta, come … Continua a leggere

Altre gallerie | Commenti disabilitati su Ancora una volta ignorati i disabili psico-fisici !

Santo Natale 2016

Anno Nuovo 2017

AUGURI A TUTTE LE PERSONE DI BUONA VOLONTA’ .

Fervidi di cuore e vivissimi Auguri alla Madre Generale Suor Zelia  delle RR Suore Figlie di San Camillo ed a TUTTA la Congregazione di Grottaferrata (Roma), da parte degli “ospiti” della Casa di Riposo “ Villa Serena” di Sant’Alfio (CT) .  

Migliori Auguri e di cuore alla sempre vigile ed attenta Superiora Suor Sofia ed alle RR Suore Infermiere Figlie di San Camillo, che gestiscono, in maniera cristiana, ampio fervore ed ottima assistenza infermieristica gli “ospiti” della Casa di Riposo “ Villa Serena “ posta a Sant’Alfio (CT) . 

Cordiali Auguri a tutto il Personale Dipendente della Casa di Riposo “ Villa Serena” che con profonda professionalità svolgono il loro lavoro !                   

 Ma agli Auguri vogliamo aggiungere una profonda riflessione per il bene di tutti : la Politica deve guardare al Paese reale !

Da qualche tempo assistiamo al ricorrere della parola “famiglia”, dove tutti vogliono difendere a parole o con pseudo interventi a sostegno, ma tutti hanno notato il grande silenzio e disinteresse delle Istituzioni nel non richiedere quei Provvedimenti  sulle famiglie dove insistono i diversamente abili.

Questo tipo di famiglie, seriamente e socialmente ammalate, non necessitano di semplici parole consolatrici, ma di Interventi Legislativi ad alta protezione Sociale, Legislativa, Sanitaria . Continua a leggere

Pubblicato in Principi non negoziabili | Commenti disabilitati su

Cristiani per Servire – “Convenzione sui Diritti delle Persone con Disabilità “: ma è veramente applicato in Italia questo documento voluto dall’ONU ?

L’Assemblea Generale dell’ ONU il 6 dicembre 2006 h adottato la “Convenzione sui Diritti delle Persone con Disabilità”, Documento sottoscritto dall’Italia il 30 marzo 2007 a New York da parte del Ministro della Solidarietà Sociale insieme al Sottosegretario dello stesso Dicastero ed il 6 dicembre 2016 ricorre il 10° anno della sua adozione, (con un Preambolo e 50 articoli, ) compreso il Protocollo Opzionale ( composto da 18 articoli ), incarnata, dopo, nella legge 3 marzo 2009 n. 18 speciale dossier ) .

Nel Testo condiviso da 191 Paese aderenti all’ONU, per la pace, la giustizia, la libertà e la piena partecipazione dei disabili senza discriminazione, escluso il Vaticano, si promuove e si protegge i diritti e la dignità degli esseri umani colpiti da infermità quali presupposti ( art.3) e che la disabilità è il risultato dell’interazione di persone colpite da menomazioni, deficit motori, mentali, intellettuali di lunga durata (Art.1) e con eliminazione delle barriere architettoniche e culturali.

Si deve chiarificare che il Vaticano pur considerando la “Convenzione” ottima ed importante per il miglioramento della qualità della vita dei circa 650 milioni (dato statistico non definitivo) di persone con disabilità nel mondo, dei quali l’80% vivono in Paesi sottosviluppati, non ha sottoscritto la “Convenzione” in quanto contesta l’accesso ai servizi riproduttivi che favoriscono l’aborto, limitazione delle nascite, il concetto non responsabile dei rapporti sessuali, metodologie di sterilizzazioni, proposte che offendono la dignità della persona.  Continua a leggere

Pubblicato in Principi non negoziabili | Commenti disabilitati su Cristiani per Servire – “Convenzione sui Diritti delle Persone con Disabilità “: ma è veramente applicato in Italia questo documento voluto dall’ONU ?

“Cristiani per servire”: Appello al Signor Presidente della Repubblica Italiana per il mondo della disabilità, del dolore, della sofferenza

Signor Presidente della Repubblica Italiana ,
Palazzo del Quirinale
00100 Roma

OGGETTO : Appello al Signor Presidente della Repubblica Italiana per il mondo della disabilità, del dolore, della sofferenza, specialmente gli handicappati mentali sono totalmente ignorati dalle Istituzioni .

Signor Presidente,

la disabilità fisica “vive in grande e profonda crisi economica e sociale, ma quella psichica ancor più, in quanto la compassata classe politica anziché assumere una rigorosa e doverosa iniziativa atta a risolvere il loro problema in un Provvedimento Legislativo per una Legge-Quadro carente da ben 38 anni, lascia alla disattenzione, al disinteresse, al silenzio una problematica così grave, urgente, prioritaria nei quali, specialmente i malati mentali, non sono dimenticati… SONO TOTALMENTE IGNORATI !

Sui temi più scottanti della nostra epoca, dalle varie forme di handicap alla droga, dalla possibile eutanasia all’aborto ormai legalizzato e quanto attenta il vivere civile quotidiano, la nostra società e le Istituzioni non devono rinchiudersi nei privilegi, ma è necessaria un’intesa verso il bene comune.

Signor Presidente della Repubblica, in relazione al verificarsi di movimenti d’opinione nei quali si auspica l’eutanasia, “argomento” che vorrebbe essere applicato, ci ha ulteriormente meravigliato come questa “situazione” sia totalmente ignorata da parte delle Istituzioni in un confronto in Parlamento . Continua a leggere

Pubblicato in Principi non negoziabili | Commenti disabilitati su “Cristiani per servire”: Appello al Signor Presidente della Repubblica Italiana per il mondo della disabilità, del dolore, della sofferenza

UNA FIRMA per abolire le sanzioni ai siriani

Lo scopo della petizione ”Basta Sanzioni alla Siria” lanciata sulla piattaforma ‘Change.org’ è attirare l’attenzione dell’opinione pubblica e della politica sul problema dell’embargo. Le sanzioni potrebbero essere rinnovate lunedì 23 maggio quando si riunirà il Consiglio Europeo con rappresentanti dei governi, ministri o sottosegretari. E’ sufficiente che un solo membro si opponga al rinnovo perché le sanzioni vengano sospese.
La guerra e le sanzioni non lasciano altro scampo ai siriani che la fuga. Lo spiega l’appello delle religiose e dei religiosi siriani, impegnati ogni giorno a soccorrere le popolazioni, i superstiti di Aleppo come i milioni di sfollati interni: essi chiedono una possibilità dignitosa di restare nella propria terra.
Vi invitiamo dunque a firmare e a diffondere tra tutti i vostri conoscenti la petizione, che trovate qui:
ANCHE ORA PRO SIRIATEMPI, ASIANEWS, ZENIT HANNO ADERITO A QUESTA INIZIATIVA

 

Nel 2011 l’Unione Europea, varò le sanzioni contro la Siria, presentandole come “sanzioni a personaggi del regime”, che  imponevano al Paese l’embargo del petrolio, il blocco di ogni transazione finanziaria e il divieto di commerciare moltissimi beni e prodotti. Una misura che dura ancora oggi, anche se, con decisione alquanto inspiegabile, nel 2012 veniva rimosso l’embargo del petrolio dalle aree controllate dall’opposizione armata e jihadista, allo scopo di fornire risorse economiche alle cosiddette “forze rivoluzionarie e dell’opposizione”.
In questi cinque anni le sanzioni alla Siria hanno contribuito a distruggere la società siriana condannandola alla fame, alle epidemie, alla miseria, favorendo l’attivismo delle milizie combattenti integraliste e terroriste che oggi colpiscono anche in Europa. E si aggiungono a una guerra, che ha già comportato 250.000 morti e sei milioni di profughi.
La situazione in Siria è disperata. Carenza di generi alimentari, disoccupazione generalizzata, impossibilità di cure mediche, razionamento di acqua potabile, di elettricità. Non solo, l’embargo rende anche impossibile per i siriani stabilitisi all’estero già prima della guerra di spedire denaro ai loro parenti o familiari rimasti in patria. Anche le organizzazioni non governative impegnate in programmi di assistenza sono impossibilitate a spedire denaro ai loro operatori in Siria. Aziende, centrali elettriche, acquedotti, reparti ospedalieri sono costretti a chiudere per l’impossibilità di procurarsi un qualche pezzo di ricambio o benzina.
Oggi i siriani vedono la possibilità di un futuro vivibile per le loro famiglie solo scappando dalla loro terra. Ma, come si vede, anche questa soluzione incontra non poche difficoltà e causa accese controversie all’interno dell’Unione europea. Né può essere la fuga l’unica soluzione che la comunità internazionale sa proporre a questa povera gente.
Così sosteniamo tutte le iniziative umanitarie e di pace che la comunità internazionale sta attuando, in particolare attraverso i difficili negoziati di Ginevra, ma in attesa e nella speranza che tali attese trovino concreta risposta, dopo tante amare delusioni, chiediamo che le sanzioni  che toccano la vita quotidiana di ogni siriano siano immediatamente tolte. L’attesa della sospirata pace non può essere disgiunta da una concreta sollecitudine per quanti oggi soffrono a causa di un embargo il cui peso ricade su un intero popolo.
Non solo:  la retorica sui profughi che scappano dalla guerra siriana appare ipocrita se nello stesso tempo si continua ad affamare, impedire le cure, negare l’acqua potabile, il lavoro, la sicurezza, la dignità a chi rimane in Siria.
Così ci rivolgiamo ai parlamentari e ai sindaci di ogni Paese affinché l’iniquità delle sanzioni alla Siria sia resa nota ai cittadini dell’Unione Europea (oggi assolutamente ignari) e diventi, finalmente,  oggetto di un serio dibattito e di conseguenti deliberazioni.

 FIRMATARI

Padre Georges Abou Khazen – Vicario apostolico dei Latini ad Aleppo
Padre Pierbattista Pizzaballa  – Emerito Custode di Terrasanta
Padre Joseph Tobji  – Arcivescovo maronita di Aleppo
Padre Boutros Marayati- Vescovo armeno di Aleppo
Suore della Congregazione di San Giuseppe dell’Apparizione dell’Ospedale “Saint Louis” di Aleppo
Comunità Monache Trappiste in Siria
Dottor Nabil Antaki – Medico, ad Aleppo, dei Fratelli Maristi
Suore della  Congregazione del Perpetuo Soccorso – Centro per minori e orfani sfollati di Marmarita
Padre Firas Loufti – Francescano
Monsignor Jean-Clément Jeanbart – Arcivescovo greco-cattolico di Aleppo

Pubblicato in Africa e Medio Oriente | Commenti disabilitati su UNA FIRMA per abolire le sanzioni ai siriani

Viaggio in Siria (2): Homs, ya Rabb! – Ora Pro Siria

“Ya Rabb! = mio Dio!”

Davanti ai mozziconi di palazzi testimoni verso il Cielo di mesi e mesi di bombardamenti incrociati, atti terroristici e sofferenze immani, non trovo che questa parola, delle dieci che ho imparato: ‘mio Dio!’
I due terzi di Homs sono ridotti così.
Ci rechiamo alla casa dei Gesuiti dove riposa il caro padre Frans per pregare sulla sua tomba, affidargli l’intercessione per la pace in Siria e salutare i suoi confratelli. E qui comprendo un po’ meglio le parole del Vangelo  “era necessario che il Figlio dell’uomo soffrisse molte cose …” .
 Grata di raccogliere la testimonianza di padre Nouras Sammour, questo è il suo racconto:
    “Tutto è cominciato nel giugno 2012 con l’assedio, c’erano persone che volevano andarsene e altre che volevano restare; sono rimasti circa 90 cristiani, tra questi nel corso dei mesi diversi sono morti a causa di malattie, non direttamente per la guerra. Poi, nel febbraio 2014 ci fu un accordo tra lo Stato siriano e gli uomini armati che stavano qui, infine si concluse che quelli che volevano uscire potevano farlo.
Dunque molti della comunità cristiana sono usciti ma un piccolo resto di cristiani si è fermato, padre Frans ha voluto restare con loro, perché non c’era nessun altro che potesse prendersene cura.
Ne sono rimasti una ventina; era il 7 aprile 2014; un mese dopo Frans è morto.
Durante questo tempo egli era diventato un simbolo; era lui che teneva insieme questa gente.
Pubblicato in Africa e Medio Oriente | Commenti disabilitati su Viaggio in Siria (2): Homs, ya Rabb! – Ora Pro Siria

Nella Festa di Tutti i Santi, un immenso ‘GRAZIE!’ a mons. Giuseppe Nazzaro, dalla Siria – Ora pro Siria

Sono passati già alcuni giorni dalla sua morte… ma oggi, celebrando la festa di tutti i Santi, questa solennità che apre il nostro orizzonte e ci fa comprendere a quale speranza siamo chiamati, ed anzi, qual è la realtà di comunione che è già presente, che già viviamo con quelli che ci hanno preceduto ed anche con chi verrà dopo di noi, non possiamo non avere nel cuore Mons. Giuseppe Nazzaro.
 
“Cara sorella, siamo alla fine” … “Noi la ricordiamo sempre, e preghiamo per lei…” “grazie, grazie”..
Ecco, l’ultimo saluto, al telefono, una quindicina di giorni fa… Un saluto cordiale, reciprocamente fraterno, come è stato fra il nostro vescovo e la sua piccola comunità di trappiste in tutti questi anni di vita in Siria.
Il primo incontro, è stato in verità piuttosto severo: Padre Giuseppe ha messo subito alla prova il nostro desiderio; come suggerisce San Benedetto, ha scrutato gli animi… “Siete proprio sicure di volere venire qui? Che cosa vi aspettate? “. Ma la sua franchezza, la sua chiarezza senza finzioni, invece di scoraggiarci è stata la base che ci ha fatto decidere positivamente… Continua a leggere
Pubblicato in Africa e Medio Oriente | Commenti disabilitati su Nella Festa di Tutti i Santi, un immenso ‘GRAZIE!’ a mons. Giuseppe Nazzaro, dalla Siria – Ora pro Siria

L’esempio di Mons. Romero, stimolo per un rinnovato annuncio del Vangelo – Agenzia Fides

Città del Vaticano (Agenzia Fides) – “A poche settimane dall’inizio del Giubileo straordinario della Misericordia, l’esempio di Mons. Romero costituisca per la sua amata nazione, uno stimolo per un rinnovato annuncio del Vangelo di Gesù Cristo, annunciandolo in modo che … Continua a leggere

Altre gallerie | Commenti disabilitati su L’esempio di Mons. Romero, stimolo per un rinnovato annuncio del Vangelo – Agenzia Fides

Gender e regioni. Forum: «Rete da smascherare» – Avvenire

Luciano Moia –31 ottobre 2015 «Il gender non esiste. Le cosiddette teorie Lgbt sono un’invenzione omofoba». Lo strillano da tempo proprio coloro che, negando la centralità della famiglia fondata sul matrimonio tra uomo e donna, sostengono la necessità di aprire … Continua a leggere

Altre gallerie | Commenti disabilitati su Gender e regioni. Forum: «Rete da smascherare» – Avvenire

SIRIA/ Jean: Obama preferisce l’Isis a Putin – IlSussidiario.net

Questa galleria contiene 1 immagine.

Pubblicazione: sabato 31 ottobre 2015 INT.Carlo Jean Sono i colloqui di pace di più vasta portata dall’inizio della guerra in Siria. Sono iniziati ieri a Vienna, sotto gli auspici della Russia di Putin, e tra i partecipanti c’è anche il … Continua a leggere

Altre gallerie | Commenti disabilitati su SIRIA/ Jean: Obama preferisce l’Isis a Putin – IlSussidiario.net

India: donne umiliate, «produttrici» di bimbi  | Commenti | www.avvenire.it

Questa galleria contiene 1 immagine.

Assuntina Morresi 31 ottobre 2015 Uteri in travaglio, oppure Uteri al lavoro: sono plausibili entrambe le traduzioni del titolo dell’interessantissimo libro di Amrita Pande, docente di Sociologia all’Università di Città del Capo. L’espressione originale – Wombs in labor, (Columbia University … Continua a leggere

Altre gallerie | Commenti disabilitati su India: donne umiliate, «produttrici» di bimbi  | Commenti | www.avvenire.it

«Noi cristiani? Chi può fugge. Chi resta ha paura» | Mondo | www.avvenire.it

Marta Ottaviani 31 ottobre 2015 Una situazione mai vista prima. La paura e il sospetto che si annidano fra la gente. Una parte di Turchia che potrebbe scomparire, perché chi può preferisce andarsene. G.S., 40 anni, è un’attivista dei diritti … Continua a leggere

Altre gallerie | Commenti disabilitati su «Noi cristiani? Chi può fugge. Chi resta ha paura» | Mondo | www.avvenire.it

CARDINALE BAGNASCO: “mutazione genetica” con “ricadute su mentalità, comportamenti, legislazioni” SIR – Servizio Informazione Religiosa

“È avvenuta una specie di mutazione genetica per cui l’alfabeto dell’umano viene continuamente ridefinito. Non si tratta di un’operazione categoriale astratta, accademica, ma di un disegno che ha ricadute concrete sulle mentalità, sui comportamenti e sulle legislazioni”. Così il cardinale … Continua a leggere

Altre gallerie | Commenti disabilitati su CARDINALE BAGNASCO: “mutazione genetica” con “ricadute su mentalità, comportamenti, legislazioni” SIR – Servizio Informazione Religiosa

MADRID/ Il sindaco vuole vietare il Presepe: il Comune non è dei cattolici – IlSussidario.net

Non è ancora stata presa una decisione ufficiale, ma l’intenzione del nuovo sindaco di Madrid, Manuela Camera che guida una amministrazione di sinistra sostenuta da Podemos, sarebbe quella: vietare il tradizionale presepe di Natale che da sempre il comune di … Continua a leggere

Altre gallerie | Commenti disabilitati su MADRID/ Il sindaco vuole vietare il Presepe: il Comune non è dei cattolici – IlSussidario.net